Strict Standards: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /htdocs/public/www/templates/journeyblogred/index.php on line 143 Strict Standards: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /htdocs/public/www/includes/application.php on line 536

Volevo un tappeto 11.

LA SPENDING REVIEW IRANIANA - Alla vigilia dei Mondiali di calcio in Brasile, le agenzie di stampa europee rilanciano una notizia a dir poco curiosa: sarà anche ricco di petrolio, avrà ambizioni nucleari, ma pure l’Iran è alle prese con la spending review. Occhio: l’Iran del calcio. L’anticipazione è che ai Mondiali la squadra iraniana non potrà scambiare le magliette per il semplice motivo che non ne avrà a sufficienza. "Non stiamo dando ai calciatori una maglia per ogni partita, dovranno essere parsimoniosi", aveva spiegato il presidente della Federcalcio iraniana, Ali Kafashian. I calciatori, nel frattempo, si erano già lamentati della qualità delle divise: il portiere di riserva Ali-Resa Haghighi aveva raccontato che la sua maglia, una XL, dopo il primo lavaggio si era trasformata in una XXXL. La Federazione non aveva battuto ciglio: "Ai nostri è stato spiegato che se fanno da soli, non devono lavare le casacche con acqua calda". Ecco.

2022  AldaVanzan.it   globbers template joomla